AREA TELECOMUNICAZIONI
Telefonia » Telefonia mobile » Opzione roaming

Risorse correlate

Opzione roaming

Ogni operatore di telefonia mobile, suddivide in grandi aree le zone del mondo per le quali riesce ad erogare i servizi attraverso il roaming con tariffazione omogenea per singola area.

Il roaming viene utilizzato dagli operatori telefonici di telefoni cellulari per permettere agli utenti di collegarsi utilizzando una rete non di loro proprietà. Ciò può accadere quando l'utente si trova all'estero e l'operatore telefonico non ha una rete propria, oppure quando l'utente si trova nel paese di origine dell'operatore telefonico ma questo non ha una copertura totale della nazione, (in questo caso l'operatore si appoggia sulle reti telefoniche di altri operatori).

Dal menu a lato si accede all'elenco dei paesi suddivisi in aree dai quali è possibile originare o ricevere chiamate in roaming.

Tutte le utenze interne alla convenzione di telefonia mobile con l'operatore Tim sono di base inibite al traffico roaming (chiamate effettuate e ricevute all'estero). Per poter utilizzare la propria utenza aziendale all'estero è necessario fare richiesta apposita di abilitazione compilando il modulo al link ed inviarlo a mezzo fax allo 0657332145.

Il traffico effettuato all'estero sarà addebitato all'utente in busta paga, tranne per la quota di traffico effettuata per motivo di lavoro debitamente segnalata e autorizzata dal responsabile della struttura.

A questo proposito sarà possibile visionare il proprio file sul portale dei servizi telefonici (https://info-tlc.uniroma3.it).

Il traffico telefonico sarà addebitato mese per mese sulla busta paga con almeno un mese di ritardo rispetto al momento della notifica della fattura da parte dell'operatore TIM.

L'utente deve provvedere ad inviare via fax entro la fine del mese precedente alla detrazione (p.e: se vuole fare segnalazioni per il traffico che verrà detratto sulla busta paga di aprile deve comunicarlo entro il 31 marzo) il report stampato con evidenziate le chiamate effettuate per i motivi di lavoro, allegando una comunicazione del responsabile della struttura che vista e autorizza la richiesta di non addebito delle chiamate in evidenza che andranno quindi addebitate alla struttura di appartenenza.

Se non perverrà tale documentazione a questo ufficio sarà addebitato l'intero traffico effettuato all'estero come riportato sui report reperibili sul portale della telefonia mobile.

Si fa presente che questa modalità sarà valida fino al 28/02/2013, a seguire il traffico sarà addebitato sul proprio c/c bancario, per cui per poter usufruire del traffico roaming sarà necessario aver attivo il traffico personale. Per le nuove attivazioni sarà applicata la nuova modalità.

^ Top